Misura il tuo livello di autostima.

Per un approfondimento sul concetto di autostima, puoi leggere l’articolo cliccando qui.

Nota bene, i campi con il simbolo * sono richiesti.

Compilando il questionario di seguito potrai misurare il tuo livello di autostima e renderti conto quanta strada eventualmente dovrai fare per colmare le tue sensazioni di inadeguatezza.

Il tuo punteggio è: 0 !

Ora confronta il tuo punteggio con lo schema seguente.

Da 120 a 155.

Il tuo livello di autostima alto ti permette di scegliere, assumere dei rischi e vivere con soddisfazione.

Da 90 a 119.

Hai un buon livello di autostima e... altre ancora sono le tue risorse.

Da 60 a 89.

Gli elementi fondamentali dell'autostima sono presenti; probabilmente ci sono dei punti deboli che sarebbe opportuno individuare e ridefinire.

Fino a 59.

Forse spesso senti di non avere un gran valore, ma puoi migliorare molto il concetto che hai di te, e la consapevolezza di ciò è il primo passo.

2,118 Visite totali, 1 visite odierne

L’Autostima: cos’è e come migliorarla!

L’autostima è un concetto soggettivo che riguarda la valutazione che ogni individuo ha di se stesso in base al grado di fiducia che ha nel proprio valore, nelle proprie capacità e nella propria importanza. Significa avere fiducia in se stessi! E’ semplicemente una stima, una valutazione, o se vogliamo la risposta alla domanda: ”Cosa penso di me?”.

L’autostima dipende sia da fattori interni, ossia dalla visione soggettiva che l’individuo ha di se stesso e della realtà, sia da fattori esterni, come i successi ottenuti e le informazioni ricevute dalle persone che lo circondano.
L’autostima è un fattore dinamico che evolve nel tempo e subisce variazioni nel corso della vita; non si nasce con la giusta autostima, ma questa va curata, coltivata e alimentata durante il corso della vita. I bambini piccoli accrescono la loro autostima attraverso ciò che si rendono conto di saper fare e attraverso l’opinione che i genitori hanno di loro.

Secondo William James l’autostima è il rapporto tra il Sé percepito, che è dato dalle conoscenze e percezioni che ognuno ha di se stesso, e il Sé ideale, che è l’immagine che il soggetto vorrebbe essere, le qualità che vorrebbe  possedere. L’ampiezza della discrepanza tra come l’individuo si vede e come vorrebbe essere è un segno di quanto si è soddisfatti di se stessi.

Il concetto di autostima non è unitario ma si riferisce a differenti ambiti:

  1. sociale: è in relazione alla cerchia di amici e conoscenti, al rapporto col partner.Si tratta di come stiamo quando siamo con gli altri, se ci sentiamo approvati, sostenuti, aiutati.
  2. scolastico/lavorativo: quanto ci sentiamo bravi nell’intraprendere un’attività e i vantaggi che questo comporta: buoni voti, carriera, soddisfazione.
  3. familiare: è influenzata dalla sicurezza affettiva. 
Nei bambini è saliente il rapporto madre-figlio e le valutazioni dei genitori.
  4. corporeo: è legata all’aspetto fisico e alle prestazioni fisiche.

L’autostima influenza l’autoefficacia, cioè la consapevolezza di poter raggiungere obiettivi, influenza il tono dell’umore, le relazioni affettive, in generale, influenza il successo nella vita e le scelte di ogni tipo.

Cosa puoi fare per aumentare la tua autostima!

  • Cura il tuo aspetto. Curare se stessi, il proprio aspetto fisico ed il modo in cui ci vestiamo può avere un importante impatto sulla nostra autostima. Curare il proprio aspetto, non solo ci fa sentire meglio, ma ci aiuta a creare una nuova immagine di noi stessi. Gran parte del nostro livello di autostima è legato all’immagine che proiettiamo di noi stessi nella nostra mente, bisogna equilibrare i nostri pregi e difetti.
  • Impara a definire i tuoi obiettivi. Un’altra importante componente della nostra autostima è legata agli obiettivi che riusciamo a centrare. Obiettivi migliori possono condurci a risultati migliori e di conseguenza ad una maggiore autostima.
  • Scrivi un diario personale. Il più delle volte ricordiamo benissimo i nostri fallimenti e tendiamo a dimenticare i nostri successi; per questo motivo un diario, in cui raccogliere quotidianamente i nostri pensieri e le nostre esperienze (positive e negative), può aiutarci ad avere un’immagine più oggettiva dei risultati che abbiamo raggiunto nel passato. Conoscere te stesso, quello che hai già affrontato ed il modo in cui ne sei uscito, può essere una spinta fondamentale per aumentare la fiducia in te stesso.
  • Sii responsabile di tutto ciò che vivi. Prenditi la responsabilità di tutto ciò che ti accade ed evita di incolpare gli altri per i tuoi sbagli. Assumendoti la piena responsabilità di tutto, sarai anche più stimolato per la ricerca di eventuali soluzioni ai tuoi problemi. Quando risolvi un problema, puoi percepire un netto aumento della fiducia in te stesso, con conseguente aumento dell’Autostima.
  • Impara ad amare e ad accettare te stesso. Impara ad amare e ad accettare ogni cosa di te, dagli aspetti negativi a quelli positivi. Ogni errore, ogni risultato non ottenuto, ma anche ogni cosa bella del tuo passato, ti hanno portato a diventare ciò che sei ora. E’ il tuo percorso evolutivo. Rispettalo, amalo e accettalo, in tutto e per tutto.
  • Abituati a prendere decisioni. Evita la procrastinazione. Rimandare significa rallentare. Il tempo a tua disposizione non è infinito. Non farti trascinare dalla corrente. Prendi le redini della tua vita e portala avanti. Non lasciare che siano gli altri a decidere per te. Fallo tu.
  • Lavora sui tuoi punti di forza. Fa’ un elenco di tutti i tuoi punti di forza e lavora al fine di renderli ancora più forti. Lavora su tutte le tue migliori qualità in modo da raggiungere l’eccellenza. Una volta fatto ciò e qualora ve ne fosse l’esigenza (o la voglia), puoi passare a rinforzare i punti deboli, rendendoli altrettanto forti.
  • Formati in tutto ciò che ti appassiona. Dedica gran parte del tuo tempo libero a tutto ciò che ti appassiona. Fare le cose che ci piace fare, e farle sempre meglio, ci fa stare bene e ci riempie di Autostima e Motivazione.
  • Offri il tuo aiuto quando sai di poterlo fare. Se sai per certo di essere in grado di aiutare qualcuno, fallo senza indugiare. Aiutare gli altri (con successo) contribuisce ad aumentare la fiducia verso te stesso.
  • Difendi le tue idee. Essere accomodanti, disponibili all’ascolto, tendenti all’empatia, non significa modellare le proprie idee su quelle dell’interlocutore al solo fine di intrattenere una piacevole conversazione. Difendi sempre le tue idee e manifestale senza farti problemi. Al tempo stesso, però, sii aperto alle idee altrui ed eventualmente pronto a rimettere in discussione le tue.
  • Fissa subito pochi obiettivi a breve scadenza.
Fissare degli obiettivi a breve termine e, soprattutto, portarli a termine, ti fa stare bene con te stesso e ti pone nella condizione di poterti autoelogiare. Anche se ti dovesse sembrare stupido o imbarazzante, quando fai qualcosa di buono, quando raggiungi un risultato che hai pianificato con cura, ricompensati con le parole amorevoli. Ne beneficerai!

Fai subito il testi per misurare la tua Autostima. Clicca qui!

1,820 Visite totali, 1 visite odierne

WhatsApp chat Contattami su WhatsApp